Intolleranze alimentari e Citotest2017-09-20T16:08:22+00:00

Project Description

Intolleranze Alimentari e Citotest

Le intolleranze alimentari sono considerate come una reazione avversa agli alimenti.

Possono generare uno stato infiammatorio e manifestarsi con una sintomatologia ritardata, fino a 48-72 ore successive l’assunzione del cibo.

Le intolleranze possono coinvolgere qualsiasi organo ed essere causate da un singolo alimento o da più alimenti di una stessa categoria, nonché da additivi come coloranti e conservanti alimentari contenuti nei cibi.

Per capire quali sostanze non sono ben tollerate dall’organismo è necessario eseguire un’indagine alimentare. Questo tipo di test, effettuato attraverso un prelievo ematico, consente di elaborare una dieta mirata che preveda l’esclusione e/o la rotazione degli alimenti, così da favorire la scomparsa dei disturbi.

In aggiunta al Citotest viene effettuata la Biompedenziometria per la determinazione quantitativa della dieta.

intolleranze alimentari e citotest

I sintomi più frequenti:

  • cefalea, emicrania, nevralgia, vertigine, nausea

  • psoriasi, dermatite, acne, ritenzione liquidi

  • problemi metabolici, disturbi reumatici, spossatezza, stanchezza

  • sovrappeso, obesità, colite, gastrite, iperacidità